Sei in » »
Biscotti ai fichi
Tempo totale:

Dal Salento. Oramai l’estate è arrivato e tra poco inizia la stagione dei fichi.
Questi piccoli e dolcissimi frutti sono molto diffusi nel Salento e vengono preparati e consumati in tanti modi diversi.
Oggi vi vogliamo presentare una ricetta che si può preparare in tutti i periodi dell’anno, non solo in estate.
 
Questo è possibile perché nella ricetta si utilizza marmellata di fichi e fichi secchi entrambi disponibili in qualsiasi stagione.
 
I dolcetti monoporzione sono inoltre molto indicati da essere consumati anche durante una giornata al mare.
Ecco come si preparano.

Ingredienti (4 persone):
  • 250 gr di farina 00;
  • 75 gr di zucchero semolato;
  • 65 gr di burro;
  • 1 uovo grande;
  • 4 gr di lievito per dolci, 1 bustina di vanillina;
  • 100 gr di latte;
  • 10 fichi secchi;
  • una manciata di mandorle;
  • 120 gr di marmellata di fichi.
Procedimento:

  1. Setacciamo la farina, la vanillina ed il lievito a fontana sulla spianatoia.
  2. Unite al centro l’uovo leggermente sbattuto, lo zucchero e il burro in pezzi.
  3. Amalgamate velocemente per non sciogliere troppo il burro(se l’impasto dovesse risultare troppo duro,  unite del latte).
  4. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigo per almeno 30 minuti.
  5. Nel frattempo prendete i fichi e sminuzzateli.
  6. Tostate qualche minuto le mandorle e tritatele grossolanamente.
  7. Unite sia i fichi che le mandorle alla marmellata e mescolate.
  8. Riprendete la vostra pasta frolla.
  9. Stendetela con l’aiuto di un mattarello in modo da avere uno spessore di 3-4 mm.
  10. Ritagliate dei rettangoli larghi una decina di centimetri e lunghi il doppio.
  11. Farcite ogni rettangolo al centro con una striscia di composto alla marmellata, fichi e mandorle.
  12. Richiudete i bordi quasi a formare un pacchetto.
  13. Adagiate i vostri salami su una placca foderata con carta forno.
  14. Bagnateli con poco latte e spruzzateli con dello zucchero semolato.
  15. Infornate a 180° per circa 20 minuti (la superficie deve risultare dorata).

I fichi sono tra i frutti più diffusi di questa regione.
Gli alberi sono presenti in tutte le campagne e spesso strabordano di frutti, tant’è che è facile assistere a consumatori casuali che si fermano e colgono “abusivamente” questi doni da alberi che non sono di loro proprietà, giusto qualche frutto per godere di quel sapore zuccherino molto amato.
 
Non esiste una vera e propria produzione ma più una coltivazione casuale che tuttavia raggiunge quantità notevoli, una tradizione che ha assunto queste dimensioni già a partire dagli anni ‘50.
In passato era considerato il dolce dei meno ambienti (per i poveri restava tuttavia un vero miraggio) , per questo non veniva  conservato preparato per essere mantenuto tutto l’anno quando ci si ritrovava nella stagione di massima produzione: così marmellate e fichi secchi con mandorle e alloro facevano compagnia e deliziavano il palato anche nella stagione invernale.



Autore:
0 commenti
Hai gradito la ricetta? Commentala! |
0,1103516