Sei in » »
Castellane al sugo di cernia
Tempo totale:

Dalla Puglia. La polpa di cernia, succulenta e carnosa, è l'ideale per preparare pietanze buonissime. Se poi scegliete il formato di pasta giusto il piatto è perfetto.

Le castellane al sugo di cernia portano sulla tavola il tutto il sapore del mare! 

Questo primo piatto è molto apprezzato dagli amanti del pesce, è indicato per chi è vegetariano in quanto è un'esplosione di gusto. La cernia anche dopo la cottura conservi tutto il suo sapore e profumo ed esalta il piatto.

Ingredienti (2 persone):
  • 350 gr di filetto di cernia freschissimo;
  • 400 gr di pomodori a pezzetti;
  • 1 spicchio d'aglio;
  • 30 gr di olio extra vergine di oliva;
  • 120 gr di pasta corta (io ho usato le Castellane, appunto);
  • 100 cc di vino bianco secco.
Procedimento:

  1. Tagliate il filetto di pesce a cubetti abbastanza grandi.
  2. In una padella antiaderente fate imbiondire lo spicchio d'aglio con l'olio e toglietelo appena risulterà dorato.
  3. Mettete i cubetti di pesce e fateli rosolare per qualche minuto, successivamente sfumare col vino bianco e lasciate evaporare completamente tutta la componenete alcolica.
  4. A questo punto aggiungere i pomodori a pezzetti.
  5. Regolate di salare e fate proseguire la cottura a fiamma vivace per 10-12 minuti.
  6. Quando il sughetto avrà raggiunto una buona densità ( seguite il vostro gusto, c'è chi lo preferisce più liquido che invece bello cremoso) scolare la pasta al dente e saltarla nella padella insieme al sugo di cernia. 
  7. Infine aggiungete del prezzemolo tritato ed impiattare.
  8. Servire caldissimo.

Curiosità: Le castellane sono un tipo di pasta  a forma di conchiglia con superficie trafilata e richiamano un po' le gonne che usavano le donne medievali. La superficie esterna rigata è l'ideale per trattenere sughetti e creme avvolgenti.

Consigli: Per esaltare il gusto del mare scegliete pesce freschissimo e abbinate un buon vino, in questo caso con la cernia si sposa bene il Chardonnay, otterrete così un gran risultato che soddisferà sicuramente i palati dei vostri ospiti.



Autore:
0 commenti
Hai gradito la ricetta? Commentala! |
6,298828E-02