Sei in » »
Fichi secchi con le mandorle
Tempo totale:

Dal Salento. I fichi secchi con le mandorle sono una specialità gastronomica tutta pugliese. Da lontane generazioni si tramanda il procedimento e la ricetta per conservare i fichi, che sono un frutto abbondante nella stagione estiva.

Fichi cucchiate”, “fichi cu li mennuli”, “fico mandorlato”, tanti appellativi sono utilizzati nel salento per descrivere una pietanza semplice e gustosa che consiste nell’utilizzo dei fichi fatti essiccare al sole e cotti con al loro interno le mandorle abbrustolite.

Ingredienti (8 persone):
  • 1 kg di fichi;
  • 100 gr di mandorle;
  • cannella in polvere o in stecche;
  • foglie di alloro;
  • 1 limone.
Procedimento:

Preparazione degli ingredienti:

  1. Tagliate i fichi nel senso della lunghezza facendo attenzione a lasciarli attaccati da in lato.
  2. Riponete i fichi tagliati, con la polpa verso l’alto, su un supporto pulito e teneteli al sole ad essiccare.
  3. Durante tutto il giorno girateli e fateli essiccare anche dall’altro lato.
  4. Rientrateli la sera per evitare che i fichi assorbano l’umidità notturna.
  5. Ripetete queste operazioni per almeno dieci giorni, fino a quando i fichi risulteranno completamente secchi.
  6. A essiccazione completa infornate i fichi nel forno a 180° per 5-10 minuti.
  7. Fate raffreddare i fichi e intanto procedete alla tostatura delle mandorle.
  8. Mettete le mandorle in una pentola senza privarle della loro buccia e infornatele.
  9. Regolatevi con il tempo, le mandorle ssi devono solo tostare e non bruciare.
  10. Uscite le mandorle dal forno e fatele raffreddare.
  11. In un piattino grattuggiate la buccia di un limone che avrete precedentemente lavato e asciugato bene.
  12. Spezzettate i bastoncini di cannella in pezzi piccoli.
 
Ora che tutti gli ingredienti utili sono pronti potete procedere con la composizione dei fichi, l’operazione richiede tanta pazienza e va ripetuta per ogni coppia di fichi secchi.
 
Preparazione finale:
  1. Prendete i fichi arrostiti e all’interno metteteci un pò di buccia di limone e pezzi di cannella.
  2. Aggiungete per ultima la mandorla abbrustolita e richiudete il fico.
  3. Ripetete questi passaggi per tutti i fichi che avete messo a essiccare.
  4. Mettete i fichi chiusi su una teglia e infornate per 45 minuti a 150°, fino a doratura.
  5. Appena li uscite dal forno potete già sistemarli, ancora caldi, in un vasetto di vetro o in un contenitore di terracotta.
  6. Alternate ad ogni strato di fichi delle foglie di alloro.
  7. Inserite ancora qualche pezzo di cannella e una volta raffreddati completamente potete chiudere il contenitore.

Così preparati i fichi si possono gustare dopo una settimana dalla loro preparazione, ma naturalmente più tempo passa e più i fichi assorbono gli odori delle spezie usate e diventano più saporiti.

Curiosità: Le massaie salentine ancora oggi utilizzano i “cannizzi” delle grate di canne che unite tra loro diventano un supporto su cui appoggiare i fichi per l’essiccazione al sole.

Varianti: Per aromatizzare ancor di più i fichi c’è chi inserisce il cacao in polvere nei barattoli, i fichi così conservati al momento dell’assaggio hanno un gusto dolce e aromatizzato. Un’altra modalità di consumare i fichi secchi con le mandorle è quella di mettere i fichi sotto spirito, dopo una lunga maturazione nell’alcool i fichi diventano un dolcissimo dessert.



Autore:
0 commenti
Hai gradito la ricetta? Commentala! |
6,201172E-02