Sei in » »
Insalata di carciofi con rughetta selvatica scaglie di pecorino e pere grigliate
Tempo totale:

Dal Salento. L’Insalata di carciofi con rughetta selvatica, scaglie di pecorino e pere grigliate è un piatto fresco e leggero. Suggeritaci dallo Chef Francesco Anglani, contiene un mix di sapori molto particolari che ben si abbinano tra loro.
 
Un piatto ideale per la stagione primaverile, semplice da realizzare. Composto da ortaggi facilmente reperibili perchè di stagione, e da ingredienti freschi come le pere e il pecorino, questa insalata può essere considerata un contorno sfizioso o uno spuntino leggero.
 
L’accostamento pere e scaglie di pecorino è vincente: il sapore spiccato del formaggio si combina perfettamente con la dolcezza delle pere. Questa combinazione è tipica della cucina povera e contadina, ma arricchita da altri sapori freschi come la menta, i carciofi e la rucola diventa un piatto vegetariano molto apprezzato perchè poco calorico e ricco di vitamine e sali minerali.

Ingredienti (4 persone):
  • 10 carciofi freschi;
  • 4 limoni;
  • 2 mazzetti di rucola;
  • 2 pere;
  • foglie di menta;
  • olio extravergine d'oliva q.b.;
  • sale e pepe q.b.;
  • pecorino stagionato q.b.
Procedimento:

  1. Pulire i carciofi, privarli delle foglie esterne e metterli in acqua.
  2. Acidulate l’acqua con un limone per non far annerire i carciofi.
  3. Tagliare i carciofi alla julienne sottili e condirli con olio extravergine, succo di limone, qualche fogliolina di menta, sale e pepe.
  4. Lavare e pulire bene la rucola.
  5. Lavare le pere e privarle del torsolo centrale.
  6. Tagliarle a fettine e grigliarle su entrambi i lati per qualche
  7. Impiattare mettendo alla base l'insalatina di carciofi, sopra un ciuffo di rucola e qualche scaglia di pecorino.
  8. Decorare con 3-4 fettine di pera grigliata.

Varianti: Chi non gradisce molto il gusto pungente della rucola può aggiungere il radicchio che ben si abbina ai carciofi freschi e crudi e a tutti gli altri ingredienti. Se, invece, volete dare al piatto una nota croccante basta aggiungere i gherigli di noci tritati grossolanamente.

Consigli: Per alleggerire la “durezza” del piatto data dalla presenza del carciofo crudo e del suo gusto particolare bisogna abbinare un vino morbido che non abbia un retrogusto amarognolo, come può essere un Primitivo del Salento.



Autore:
0 commenti
Hai gradito la ricetta? Commentala! |
0,1259766