Sei in » »
Marmellata di ciliegie
Tempo totale:

Dall'Italia. La Marmellata di ciliegie non poteva mancare nella nostra lista di conserve e marmellate. Dolce al punto giusto, utile nella farcitura di alcuni dolci come crostate, riccioli alle ciliegie e plumcake, questa marmellata da’ la giusta carica di energia e di calorie al mattino, spalmata su fette di pane o fette biscottate rendendo la colazione sana e genuina.
 
Acquistate ciliegie fresche e mature così il gusto finale della marmellata risulterà più intenso. La preparazione di questa confettura è semplice ed è simile a quella della marmellata di fragole: solo tre ingredienti per ottenere una deliziosa conserva tutto l’anno!
 
Se volete sentire dei pezzi di frutta non esagerate con la cottura della marmellata così le ciliegie non si sfalderanno completamente e le ritroverete in piccoli pezzetti.

Ingredienti (10 persone):
  • 1 kg di ciliegie;
  • 350 gr di zucchero;
  • 1 limone.
Procedimento:

  1. Lavate e private le ciliegie dei noccioli e dei piccioli verdi.
  2. Mettete le ciliegie in una ciotola con lo zucchero.
  3. Spremete il limone e versate il succo nella ciotola.
  4. Amalgamate tutto e lasciate macerare le ciliegie per almeno un’ora.
  5. Trascorso il tempo della macerazione versate la frutta in una pentola di acciaio dai bordi alti e trasferitela sul fuoco.
  6. Accendete a fiamma bassa e lasciate cuocere la marmellata per almeno un’ora.
  7. Girate di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.
  8. Intanto sterilizzate i vasetti di vetro in abbondante acqua bollente.
  9. Appena la marmellata inizia ad addensarsi potete valutare se spegnere e lasciarla liquida oppure continuare con la cottura e farla addensare ancora.
  10. Trasferite con un mestolo la marmellata ancora calda nei vasetti di vetro sterilizzati.
  11. Chiudete i vasetti ermeticamente e capovolgeteli a testa in giù e fateli bollire in abbondante acqua calda per almeno 30 minuti.
  12. Lasciate raffreddare completamente la marmellata e poi potete riporla in dispensa o in un luogo fresco e asciutto.

Consigli: La consistenza della marmellata potete deciderla voi: se vi piace più liquida e facile da spalmare, non andate oltre l’ora di cottura; se invece preferite una marmellata più densa, fate cuocere ancora per un’altra mezz’ora. Se volete una marmellata liscia e senza pezzi di frutta, utilizzate un frullatore a immersione e frullate la marmellata.
 
Varianti: Potete sostituire lo zucchero semolato con lo zucchero di canna che è meno raffinato, ma non cambia il gusto finale. E se volete un retrogusto più particolare potete aggiungere un bicchiere di vino rosso mentre le ciliegie sono in cottura: l’alcool evaporerà e la marmellata sarà meno dolce e il gusto delle ciliegie esaltato dall’aroma del vino.



Autore:
0 commenti
Hai gradito la ricetta? Commentala! |



0,1210938