Sei in » »
Marmellata di uva settembrina
Tempo totale:

Dal Salento. Settembre, tempo di vendemmia e tempo di conserve per la lunga stagione autunnale e invernale. Un modo semplice ed economico di conservare gli abbondanti frutti della stagione estiva è indubbiamente quello di fare delle marmellate.
 
Chi lo ha detto che con l’uva si può fare solo il vino? Bianca o nera, l’uva può diventare una dolce, una confettura da gustare a colazione o come ingrediente principale di alcuni dolci come le crostate. La marmellata di uva settembrina è ottima ed è fatta da pochi e semplici ingredienti.

Ingredienti (8 persone):
  • 1 kg di uva;
  • 500 gr di zucchero;
  • succo di un limone.
Procedimento:

  1. Lavate bene la vostra uva.
  2. Staccate dal grappolo gli acini e metteteli in una pentola.
  3. Mettete il succo di limone e cuocete l’uva a fuoco lento fino a quando diventa una purea.
  4. Passate il composto con un passaverdure a maglie fitte per eliminare tutti i noccioli dell’uva.
  5. Rimettete il vostro composto nella pentola e aggiungete lo zucchero.
  6. Mescolate di tanto in tanto il composto.
  7. Cuocete ancora per un’ora fino a quando la vostra marmellata vi sembrerà della consistenza giusta.
  8. Verificate la consistenza con la prova del piattino: mettete un cucchiaio della marmellata sul piattino e se scivola e poi si ferma la consistenza è giusta, altrimenti se scivola completamente è ancora molto fluida e dovrete lasciarla cuocere ancora un pò.
  9. A fine cottura versate con un mestolo la vostra marmellata nei vasetti di vetro puliti e fatela raffreddare.
  10. Se volete conservare la vostra marmellata per più mesi bollite per dieci minuti i vasetti chiusi ermeticamente così da creare il sottovuoto.

La marmellata fatta in casa ha un sapore genuino ed è pronta da mangiare già dopo una settimana dalla sua preparazione. Una volta aperti i vasetti vanno conservati nel frigorifero.

La preparazione della marmellata prevede tempi lunghi e tanta pazienza ed è per questo motivo che spesso in alternativa si utilizza un addensante come la pectina che accelera i tempi di cottura riducendoli quasi della metà.

Consigli: L’uva da utilizzare può essere bianca o nera l’importante che sia uva da mosto perché ha il nettare più consistente e succoso. In inverno la marmellata di uva si associa bene ai formaggi stagionati come il caciocavallo o formaggi dal sapore intenso, come il gorgonzola.



Autore:
0 commenti
Hai gradito la ricetta? Commentala! |
0,15625