Sei in » »
Minchiareddhri e ricchie con fagliolini e casu ricotta
Tempo totale:

Dal Salento. La bella stagione ci porta a mangiare piatti freschi con gusti leggeri per evitare di appesantirci a tavola, ma se non volete rinunciare alla tradizione e al gusto la ricetta di oggi, di un nostro lettore, vi presenta un piatto davvero estivo e molto bello da vedere.
 
I Minchiareddhri e ricchie con fagliolini e casu ricotta sono un primo piatto fresco e leggero. La pasta fatta in casa lo rende ancor più speciale perchè coniuga il gusto tipico della tradizione gastronomica salentina ai sapori freschi estivi dati dai fagiolini, dai pomodori e dal cacio ricotta grattugiato.
 
L’aggiunta del peperoncino rende questo piatto più interessante e il cacio ricotta fresco grattugiato non appesantisce e amalgama bene tutti gli altri ingredienti. Impiattato bene, il risultato finale sarà ricco di colori e sapori che non deluderanno il vostro palato.

Ingredienti (4 persone):
  • 450 gr di pasta fatta in casa;
  • 300 gr di fagliolini;
  • 100 gr di formaggio ricotta grattugiato;
  • 300 gr di pomodori freschi;
  • Peperoncino;
  • Aglio;
  • Olio di oliva;
  • Sale q.b.
Procedimento:

  1. Lavate e pulite i fagiolini privandoli delle estremità.
  2. Lessateli in abbondante acqua salata, avendo cura di lasciarli al dente.
  3. A cottura finita scolate i fagiolini tenendo da parte l’acqua di cottura.
  4. Preparate un sughetto leggero cuocendo insieme i pomodori, l’olio e l’aglio tritato.
  5. Aggiungete un goccio di acqua e cuocete a fiamma bassa cercando di non far ridurre a salsa i pomodori ma lasciandoli intatti.
  6. Portate a bollore l’acqua in cui si sono lessati i fagiolini, se risulta poca basta aggiungerne dell’altra, sistemandola di sale.
  7. In quest’acqua cuocete la pasta fatta in casa che risulterà ancor più saporita.
  8. Intanto tagliate i fagiolini a pezzettini di circa 2-3 cm.
  9. Una volta cotta, scolate la pasta molto al dente e trasferitela in una pentola.
  10. Unite il pomodoro, i fagiolini, un pizzico di peperoncino e saltate la pasta per qualche minuto, per farla asciugare un po’ da eventuale acqua rimasta e farla insaporire degli altri ingredienti.
  11. Solo alla fine cospargere con abbondante formaggio ricotta e amalgamate il tutto con un cucchiaio di legno.
  12. A cottura ultimata aggiungete altro cacio ricotta grattugiato e servite caldo.

Varianti: Potete sostituire la pasta fatta in casa con gli spaghetti o i fusilli, ma le orecchiette, per la loro tipica forma, meglio raccolgono il sughetto. Una volta impiattata la porzione di pasta con il suo condimento potete aggiungere delle foglie fresche di basilico che coloreranno ancor di più il piatto rilasciando un profumo speciale.

Consigli: Se non gustate i pomodori a pezzi e volete sostituirli con della salsa, cercate di fare comunque un sughetto leggero che non vada a coprire il sapore delicato degli altri ingredienti.



Autore:
0 commenti
Hai gradito la ricetta? Commentala! |



0,1113281