Sei in » »
Pasta ai ricci (Spaghetti o linguine)
Tempo totale:

Dal Salento. Salve a tutti e benvenuti nel consueto spazio dedicato alla buona cucina salentina.
Oggi Leccenews24.it ha deciso di pubblicare una ricetta veramente estiva.
 
Si tratta della pasta con i ricci, un piatto semplice e straordinario al tempo stesso purché si utilizzino esclusivamente ricci freschi.
 
Un piatto che si prepara solo in alcuni periodi dell’anno visto il fermo biologico che in queste zone vige in alcuni periodi dell’anno, necessario affinché le specie animali si riproducano.
 
Senza il fermo biologico, la pesca intensiva porterebbe, presto o tardi, all’estinzione di alcune specie.

Ingredienti (4 persone):
  • 350 gr di spaghetti o linguine;
  • 60 ricci;
  • olio extravergine di oliva;
  • uno spicchio di aglio;
  • peperoncino;
  • prezzemolo fresco.
Procedimento:

  1. Iniziamo aprendo i ricci.
  2. Tenere i ricci delicatamente per evitare di ferirsi con le sue punte.
  3. Eliminate con un coltello o una forbice la calotta piatta di ogni riccio.
  4. Fate scolare l’acqua in un bicchiere e, con l’aiuto di un cucchiaino, asportare la polpa arancione e trasferitela in una ciotola.
  5. Filtrate l’acqua di vegetazione dei ricci con un colino a maglie fittissime.
  6. Portate a bollore abbondante acqua salata in una pentola e cuocete gli spaghetti al dente.
  7. In un tegame antiaderente fate riscaldare dell’olio d’oliva con uno spicchio di aglio sbucciato e privato della sua anima e se lo gradite un pezzettino di peperoncino fresco.
  8. Rimuovete tutto appena l’aglio si sarà imbiondito.
  9. Scolate la pasta e mantecatela con l’olio aromatizzato all’aglio.
  10. Unite la polpa di riccio e la loro acqua.
  11. Mantecate uno o due minuti a fiamma bassissima.
  12. Decorate con poco prezzemolo tritato.
  13. Servite caldi.

Come avete auto modo di notare si tratta di un piatto veramente molto semplice da eseguire.
La maggiore difficoltà si riscontra nel reperire la materia prima.
 
Per un gusto ed un profumo veramente autentico bisognerebbe comprare i ricci freschissimi e consumarli subito, ma ovviamente, ciò risulta particolarmente difficile da mettere in pratica se non vivete in riva al mare.
 
In commercio si trovano anche dei vasetti con polpa di riccio pastorizzata o anche congelata che possono venire in vostro soccorso nel caso in cui non riusciate a reperire ricci freschi.
La quantità di ricci indicata nella ricetta è indicativa, se nell’aprirli vi renderete conto che la polpa è esigua sarà necessario utilizzarne un numero maggiore.



Autore:
0 commenti
Hai gradito la ricetta? Commentala! |
6,201172E-02