Sei in » »
Pomodori secchi sott'olio
Tempo totale:

Dal Salento. I pomodori secchi sott’olio rientrano nelle conserve che si preparano in estate per essere poi gustate durante il resto dell’anno, come le melanzane sott’olio e i peperoncini piccanti ripieni.

I pomodori da essiccare e conservare devono essere sodi e maturi affinchè il loro gusto si conservi bene nel tempo e la varietà che ben soddisfa queste qualità è quella del pomodoro San Marzano. Dalla polpa abbastanza soda, la forma allungata e il colore rosso intenso, il pomodoro San Marzano è ottimo anche gustato secco e sott’olio e in Puglia è tradizione farne una grande scorta e conservarli in vasetti.

Ingredienti (5 persone):
  • 1Kg di pomodori;
  • sale;
  • aceto bianco;
  • Olio extravergine d'oliva;
  • vasetti di vetro.
Procedimento:

Preparazione del pomodoro:

  1. Lavate per bene i vostri pomodori, asciugateli e tagliateli nel senso della lunghezza.
  2. Fate essiccare i vostri pomodori al sole sistemati su un ripiano.
  3. Cospargete i pomodori di sale.
  4. Lasciate i vostri pomodori al sole per tutta la giornata avendo cura di rientrarli la sera.
  5. Rigirateli di tanto in tanto e copriteli la sera con un canovaccio per evitare che prendano umidità.
  6. Ripetete queste operazioni per almeno 7-8 giorni.
  7. Dopo dieci giorni i vostri pomodori saranno diventati secchi e pronti per essere trattati per la conservazione.

Preparazione della conserva:
  1. In una pentola inserite acqua e aceto in uguali proporzioni e fate bollire dentro i vostri pomodori essiccati.
  2. Fate asciugare i pomodori per bene.
  3. Una volta asciutti possiamo iniziare a inserirli nei vasetti di vetro.
  4. Mettete i pomodori nel vasetto avendo cura di eliminare tutta l’aria possibile, comprimendoli con l’aiuto di una forchetta.
  5. Arrivati all’orlo iniziate a riempire il vasetto con l’olio extravergine d’oliva.
  6. Tenete aperti per qualche ora i vasettti perchè potrebbe essere necessario aggiungere altro olio fino a completa copertura dei pomodori.
  7. Chiudete ermeticamente i vostri pomodori e riponeteli in dispensa.

Dopo circa un mese dalla loro preparazione i pomodori secchi sott’olio sono pronti per essere gustati, naturalmente una volta aperti vanno consumati in fretta, se riposti nuovamente in dispensa oppure se dovete consumarli in un tempo più lungo riponeteli in frigorifero.

Varianti: la ricetta tradizionale prevede poche varianti che consistono nell’aggiunta di aglio e peperoncino in piccoli pezzetti nei vasetti rendendo il sapore dei vostri pomodori secchi ancor più deciso.

La conserva dei pomodori secchi sott’olio è tipica pugliese e si avvale del sole come elemento naturale ed economico che in Puglia, e soprattutto nel Salento, abbonda. Oltre a portare a completa maturazione i pomodori, il sole aiuta in maniera naturale la completa essicazione e, quindi, la totale disidratazione del pomodoro che, però, non viene privato del suo sapore e della sua bontà.



Autore:
0 commenti
Hai gradito la ricetta? Commentala! |
6,298828E-02