Sei in » »
Prumitori scattarisciati (pomodori soffriiti)
Tempo totale:

Dal Salento. I Prumitori scattarisciati con le olive nere sono una combinazione squisita di sapori che, associata a buon pane casereccio, diventa una vera delizia.
 
Utili come contorni, ma utilizzati spesso anche come pranzo frugale, questi pomodori dal nome salentino e arricchiti da altri semplici ingredienti che ben si sposano tra loro, sono davvero semplici da preparare.
 
Se avete poco tempo da dedicare alla preparazione dei contorni e avete bisogno di un’idea sfiziosa, questa ricetta fa al caso vostro. Facile da preparare, lascerà i vostri ospiti soddisfatti e incuriositi dal gusto che nasce dall’unione dei pomodori invernali e secchi con olive, cipolla e peperoncino.

Ingredienti (4 persone):
  • 500 gr pomodori gialli invernali;
  • 150 gr pomodori secchi;
  • 50 gr olive nere;
  • 1 cipolla;
  • sale q.b.;
  • olio di oliva;
  • peperoncino.
Procedimento:

  1. Versare un po’ di olio nella pentola.
  2. Tagliuzzare la cipolla a piccoli pezzettini.
  3. Tagliare a metà i pomodori invernali.
  4. Lavare bene sotto l’acqua corrente i pomodori secchi.
  5. Unire tutti gli ingredienti e mettere sul fuoco.
  6. A metà cottura aggiungere le olive e il peperoncino.
  7. Portare il tutto alla cottura ideale.

Varianti:  Molti al posto della cipolla preferiscono usare lo “spunzale” che altro non è che lo scalogno tipico della cucina povera contadina. Utilizzando lo “spunzale”, però, il piatto potrebbe risultare meno digeribile.

Consigli: Questi pomodori così preparati vanno mangiati con il pane casereccio, infatti un tempo era il pranzo preferito per tantissimi contadini, che mettevano il tutto sulle fette di pane e talvolta questi pomodori venivano arricchiti dalla presenza dei cuori di cicoria e ancora oggi qualcuno li prepara così.



Autore:
0 commenti
Hai gradito la ricetta? Commentala! |
0,0625