Sei in » »
Sagne incannulate con le cozze nere
Tempo totale:

Dal Salento. Le sagne e le cozze nere: due dei tanti prodotti salentini più amati e conosciuti in Italia e nel mondo.
Proprio qualche sera fa, noi dello staff di Leccenews24, eravamo a "Il Vizio del Barone", un ristorantino di cucina tradizionale salentina, per festeggiare il compleanno di un membro del nostro staff e abbiamo deciso di ordinare questo piatto.
 
Che dire! Siamo rimasti stupiti e senza parole per la sua assoluta bontà, il piatto era così buono che abbiamo deciso di farci coraggio ed andare a chiedere la ricetta al cuoco.
 
All'inizio, Alessio, lo chef, era un pò titubante (si sà i cuochi non vogliono che i loro trucchi vengano resi noti) ma poi, convinto dalla nostra buona fede e dal nostro entusiasmo per la sua bravura, ha deciso di regalarci la sua ricetta, che oggi noi pubblichiamo per tutti voi.

Ingredienti (6 persone):
  • 600 gr di sagne ncannulate;
  • 1.200 kg di cozze nere;
  • 2 spicchi di aglio;
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • pepe o peperoncino;
  • origano;
  • prezzemolo;
  • 2 bicchieri di vino bianco;
  • sale.
Procedimento:

  1. Per prima cosa pulite accuratamente le cozze: lavatele sotto l'acqua corrente fredda, storfinatele con una retina per eliminare tutte le impurità presenti in superficie e togliete, con uno strappo forte e deciso, il bisso che fuoriesce.
  2. Sbucciare l'aglio, schiacciarlo e privarlo della sua anima interiore.
  3. Mettetelo in una pentola antiaderente con l'olio e fatelo dorare.
  4. A questo punto unite le cozze nere ancora chiuse.
  5. Lasciatele aprire le valve a fiamma vivace, quindi unite l'origano, il pepe o il peperoncino e il vino bianco.
  6. Coprite e lasciate proseguire la cottura fino a quando tutta la parte alcolica sarà completamente evaporata.
  7. A questo punto spegnete il fuoco e pulite le cozze lasciando nella pentola solo i molluschi (tenete da parte qualche cozza intera per la decorazione finale).
  8. Lavate un mazzetto di prezzemolo e tritatelo finemente.
  9. Mettete una capace casseruola sul fuoco e riempitela d'acqua.
  10. Appena inizierà a bollire, salatela leggermente e immergete le sagne.
  11. Lasciatele cuocere qualche minuto (essendo pasta fresca non necessita di molto tempo).
  12. Allungate il sughetto delle cozze con un mestolo di acqua di cottura della pasta e unite il prezzemolo tritato.
  13. Scolate la pasta al dente e versatela nella pentola con le cozze.
  14. Mantecate qualche minuto (grazie all'aggiunta dell'acqua di cottura, che contiene amido, si formerà un delicato sughetto) e portate in tavola guarnendo con le cozze lasciate intere.

Per la preparazione casalinga delle sagne ncannulate rimandiamo ad un'altra ricetta presentata qualche tempo fa, le sagne ncannulate con la ricotta scante, dove vengono indicate dosi e procedimento per poter confezionare a casa propria questa tipica pasta fatta in casa salentina.
 
Se invece con il mattarello non siete molto abili, acquistate questa pasta in uno dei tanti pastifici artigianali presenti sul territorio salentino o nelle pratiche confezioni di pasta secca presenti nei più riforniti supermercati nazionali.



Autore:
0 commenti
Hai gradito la ricetta? Commentala! |
0,078125